SOS Luciano: quattro nomi strampalati per salvare la difesa interista

«Pure mia mamma sa che ci manca un centrale difensivo…» – così ha tuonato il tecnico dell’Inter, Luciano Spalletti, dopo il pareggio incolore centrato a Firenze. La squadra dell’allenatore di Certaldo – paese natale di Giovanni Boccaccio – è apparsa ancora una volta in grave calo di rendimento per una serie di fattori non ben identificabili e per altri estremamente evidenti agli occhi degli addetti ai lavori. Uno di questi motivi è l’assenza di adeguati ricambi in rosa, nella fattispecie nel reparto difensivo.

Quattro centrali per Spalletti
Quanto cavolo è bello Luciano? Io non lo so

La retroguardia di Luciano Spalletti ha dovuto patire una serie di infortuni: dalla rottura del crociato di Zinho Vanheusden, giovane aggregato alla prima squadra, alla complicanza muscolare di João Miranda. In aggiunta Andrea Ranocchia, terzo centrale nelle gerarchie dell’allenatore, deve convivere con un infortunio al costato. Infortunio che lo ha portato a lasciare il campo contro la Fiorentina, così costringendo Santon ad adattarsi centrale difensivo.

Luciano Spalletti ha espresso la volontà di acquistare ad ogni costo un centrale, ma Zhang Jindong sembra tenere i cordoni della borsa ben serrati, perciò appare davvero complicato l’approdo di Stefan De Vrij, vero obbiettivo di Spalletti, in maglia nerazzurra. Inoltre la trattativa che accelererebbe l’arrivo di Alessandro Bastoni dall’Atalanta sembra in fase di stallo e Gian Piero Gasperini – non senza qualche “velato” risentimento – non sembra poter rinunciare al giovane centrale difensivo.

L’Inter ha le spalle al muro e necessita al più presto di un difensore, ma l’ostacolo economico non sembra darle tregua. “the brilliant0range” offre quattro elementi acquistabili ad un prezzo ridotto, poiché si tratta di giocatori in scadenza di contratto con richieste d’ingaggio non proibitive.

 

Non vi ispira già un po’ di fiducia?

Quello roccioso: Andreas Granqvist (Futbol’nyj Klub Krasnodar, 32 anni)

Valore di mercato: 4,5 milioni di €

Pro: Ha già giocato in Serie A

Contro: Sta perdendo i capelli

Andreas Granqvist è l’idolo indimenticato del Genoa: il centrale svedese ha giocato in Serie A con la maglia dei Grifoni tra il 2011 ed il 2013, prima di sbarcare in Russia. Il difensore è esploso nei Paesi Bassi, per la precisione nel Groningen. Ad oggi è il capitano della nazionale svedese ed in un certo senso ha già lasciato il segno a San Siro nello scorso novembre – se ve lo foste dimenticati l’Italia è fuori dalla Coppa del Mondo per causa degli scandinavi. Granqvist è un centrale vecchio stampo, abile nel gioco aereo e dalla marcatura asfissiante. All’Inter non creerebbe problemi, accettando un ruolo da gregario – difficilmente verrà lasciato a casa da Jan Andersson in caso di minutaggio non elevato.

L’ex Groningen è un leader e può aiutare Mauro Icardi a cementare lo spogliatoio. Inoltre è diventato un efficace rigorista, così da dare fiato al centravanti argentino dal dischetto, considerato l’ultimo penalty dell’argentino neutralizzato da Andrea Consigli. Granqvist entrerebbe con grande facilità nelle grazie di Giovanni “Martufello” Martusciello, collaboratore di Spalletti per quanto concerne il reparto difensivo. Il centrale svedese e l’ex tecnico dell’Empoli condividono una calvizie precoce e la comicità di bassissimo livello. Inoltre Davide Ballardini ha la moglie svedese, ma questo non sembra c’entrare particolarmente con ciò che si va dicendo.

 

 

nick-viergever-ajax-verdediger
“4GEVER 4EVER”

Quello “europeo”: Nick Viergever (Ajax Amsterdam, 28 anni)

Valore di mercato: 4 milioni di €

Pro: È duttile

Contro: Il suo “nick” non è molto divertente, difatti viene soprannominato 4gever (Vier in olandese significa quattro, sai che spasso)

Nick Viergever, o 4gever, è un centrale difensivo di piede mancino con grande capacità di adattamento. Ha iniziato la carriera da centrale, trovando il suo apice con l’AZ Alkmaar, divenendone il capitano. Arrivato all’Ajax ha trovato spesso lo spazio occupato in quella zona di campo ed è stato tramutato in terzino sinistro o addirittura incontrista. È un atleta di 183 centimetri di buona gamba in allungo, ma non velocissimo. È facilmente attaccabile nell’uno contro uno, ma possiede un buon timing nello stacco aereo ed è diligente nel ricoprire il proprio ruolo.

Viergever è stato uno dei titolarissimi dei Lancieri nella cavalcata sino alla finale di Europa League, dimostrando di aver un buon feeling con la competizione europea. Difatti anche con la maglia dei Formaggiai, ovvero l’AZ, ha dato sfoggio di buon lustro nell’ex Coppa UEFA. Nel ricordo della rete decisiva contro lo Schalke 04 nei quarti di finale ai supplementari, i tifosi dell’Ajax hanno dato vita ad un video con la marcatura di Nick ed il sottofondo musicale di Céline Dion con la sua inconfondibile My Heart Will Go On.

 

 

download
Il centrale ucraino in chiusura su Mario Gómez – sì vabbè quel fortissimo centravanti che comprò la Viola

Quello alto: Evgen Khacheridi (Dinamo Kiev, 30 anni)

Valore di mercato: 5,5 milioni di €

Pro: È altissimo

Contro: Forse un po’ troppo

Evgen Khacheridi è un tizio ucraino alto un metro e novantotto (!) centimetri che di professione fa il difensore centrale. Cresce calcisticamente nel FK Metalurh Zaporižžja – giuro non ho usato controlcìcontrolvì – squadra fondata da operai che lavoravano l’acciaio in una città di poco conto in Ucraina. Il gigante dell’Est Europa trova continuità e consacrazione nazionale con la Dinamo Kiev, squadra che gli concede il lusso di essere una presenza fissa con la selezione ucraìna o ùcraina (dopo controllo). In maglia gialloblù ha siglato tre reti in quarantacinque presenze, mentre con la Dinamo ha vinto quello che bisognava vincere in Ucraina.

Khacheridi è un arcigno centrale difensivo che, nemmeno a dirlo, è devastante nel gioco aereo. La sua fisicità è una continua minaccia nella area avversaria, ma a dir il vero anche la propria. Cosa può realmente dare il centrale ucraino all’Inter? Esperienza internazionale, tenacia e grinta. Inoltre può far rinsavire gli animi all’interno dello spogliatoio, nella fattispecie quelli di Marcelo Brozović e Ivan Perišić, sin troppo abituati a vacanze non programmate durante l’arco della stagione. Khacheridi può rivelarsi come utile centravanti dell’ultimo minuto: le sue spizzate o i suoi blocchi possono risultare mortiferi negli ultimi attimi della gara, laddove regna la confusione e la vana speranza che uno dei due croati sopracitati possa estrarre il jolly di giornata.

 

 

2,w=756,q=high,c=0.bild
La ragazza di Marc-Oliver Kempf, Carolina. Voi direte niente di che, ma sappiamo tutti che su Tinder avete swippato a destra ben di peggio

Quello giovane: Marc-Oliver Kempf (SC Friburgo, 22 anni)

Valore di mercato: 4 milioni di €

Pro: È molto forte su Football Manager

Contro: …Ecco appunto

Marc-Oliver Kempf è un centrale difensivo tedesco del 1995 che viene svezzato nell’Eintracht Francoforte e viene acquistato a 800.000 € dal Friburgo. Kempf si è sorbito tutta la trafila delle nazionali giovanili, senza mai esordire nella nazionale maggiore. Kempf rappresenta la scommessa giovane che sovverte questa situazione di impasse kafkiano interista. Tra parentesi, non so nemmeno io cosa sto dicendo.

Dal punto di vista calcistico è un atleta di buona struttura fisica, soggetto a qualche amnesia durante l’arco della gara. Quindi un calciatore che dal punto di vista mentale è perfetto per l’Inter. Si può parlare di un giocatore discreto per la Bundesliga, nonostante non stia trovando molto spazio in questo prima arco di campionato. Nella speranza di replicare l’operazione Milan Škriniar, Marc-Oliver Kempf rappresenta un quarto centrale low cost, pronto a raccontare a Zinho Vanheusden cosa fosse Netlog, poiché il belga è troppo giovane per averlo assaporato. L’acquisto di Kempf sancirebbe uno sgarbo alla Juventus, poiché Kempf è un caldissimo e recente nome per la retroguardia bianconera.

 

Cattura
WhoScored.com

 

Tutte le valutazioni di mercato fanno riferimento al sito web: www.transfermarkt.com

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...